Borlenghi

Borlenghi

per 6 persone

Per la pasta:
g 500 di farina
sale

Per il condimento:
lardo pestato
sale
aglio
rosmarino
pecorino grattuggiato, a piacere

Per la cottura:
cotenna di maiale

In una ciotola stemperate la farina con acqua e sale, lavorando fino ad ottenere una colliccia liquida. Intanto, a parte, pestate sopra un taglierino il lardo insieme all'aglio
e al rosmarino.

Mettete sul fuoco la padella o le piastre (tondi di ghisa con lungo manico); appena è calda versatevi una cucchiaiata di colliccia, allargatela e pareggiatela con il dorso del cucchiaio e dopo un attimo rigiratela, per cucinarla uniformemente; le cialde ottenute, sottili e dorate, si dicono borlenghi.

Serviteli caldi, farciti con il pesto profumato, ma anche con formaggio pecorino grattugiato (parmigiano reggiano, meglio se stravecchio).

Varianti
Nell'impasto c'è chi usa aggiungere un uovo, intridendo la farina con il latte (anziché l'acqua).

BlinkListblogmarksdel.icio.usdiggFarkfeedmelinksFurlLinkaGoGoNewsVineNetvouzRedditYahooMyWebFacebook

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License